Parrocchia San Benedetto Abate

     Monaci Benedettini Silvestrini - Fabriano

 

 

Chiesa  |  Gonfalone  |  Cripta  |  Ex Monastero  |  S.Caterina da S.  |  S.Rocco  |  Portico dei Vasari  |  Fontane


 

Parrocchia

Oratorio

Celebrazioni

Monaci

Arte e Storia

Links

 

   

Cripta

Beato Giovanni dal Bastone

 

 

 

 La cripta del Beato Giovanni fu costruita insieme all’attuale chiesa nel 1586.

Vi si accede dalla navata sovrastante attraverso due ampie scale, è di forma ovale ed ha nel centro quattro piloni che un tempo sostenevano la grave mole dell’altare maggiore.L’architettura è assai lodata per forza ed originalità.

Molto particolari sono le decorazioni che ricoprono gran parte del soffitto.

Alcune scene, tratte dalla vita e dai miracoli del Beato ornano poi le pareti laterali e la volta completando l’opera.

Tutte le pitture sono state ritoccato nel 1690 dal pittore locale Luca Lucci.

Interessante è un rozzo altorilievo in pietra cornea del secolo XIV che rappresenta il B.Giovanni fiancheggiato da due zoppi genuflessi, con decorazione di tralci di vite e di grappoli, firmato da tal Martino da Cingoli.

Al centro della stanza si conserva il corpo del Beato Giovanni da Paterno, detto “dal Bastone” e, in un vano sotto il sarcofago, il bastone con il quale era solito reggersi e per mezzo del quale molti miracoli sono stati operati.E’ tradizione che la Cripta sia stata edificata nella casa, che abitò il beato Giovanni quando da Paterno si trasferì a Fabriano, da qui le iscrizioni “Ubi domicilium”, “Ibi sacellum” all’inizio delle due scale laterali.

Da tempo il “continuo concorso di popolo” dei secoli passati si è arrestato e questo piccolo angolo di Fabriano giace per la maggior parte dell’anno nel silenzio e nella penombra.

Nel 1958 è stato aperto un passaggio che permette l’ingresso nel piccolo santuario dalla via di fianco alla chiesa e, più recentemente, nel 1998, si è provveduto alla installazione di un nuovo impianto di illuminazione.

 

 

HOME PAGE