Parrocchia San Benedetto Abate

     Monaci Benedettini Silvestrini - Fabriano

 

 

Chiesa  |  Gonfalone  |  Cripta  |  Ex Monastero  |  S.Caterina da S.  |  S.Rocco  |  Portico dei Vasari  |  Fontane


 

Parrocchia

Oratorio

Celebrazioni

Monaci

Arte e Storia

Links

 

   

Chiesa Abbaziale di S.Benedetto

 

 La piccola cappella dedicata ai Santi Filippo e Giacomo, ed eretta per volere di Silvestro Guzzolini, nacque come ospizio per i Monaci di Montefano che si recavano in Città. Con l’ampliamento del complesso i monaci trovarono fissa dimora a Fabriano. Anche la Chiesa venne ingrandita e, dedicata a San Benedetto, nel 1323 ottenne lo stato giuridico di parrocchia.

Non sappiamo quale fosse l’aspetto originario della chiesa poiché alla fine del XVI secolo fu riedificata in forme prebarocche come oggi la vediamo.

Altri importanti interventi risalgono agli anni successivi al 1741 quando venne ricostruita la volta crollata con il terremoto e si iniziò la decorazione della facciata. Negli anni 60 del XX secolo poi ci fu la posa di un nuovo pavimento in marmi colorati.

La chiesa, ad unica navata su cui si aprono dieci cappelle a pianta quadrata, ricoperta da una volta movimentata da piccole vele ed illuminata da alte finestre, si presenta armonica nelle sue decorazioni ed ospita un congruo numero di opere d’arte di notevolissimo livello: dipinti, affreschi, sculture, stucchi, ascrivibili ad artisti quali il Gentileschi (foto), il Rossi, il De Magistris, il Vanni, il Domiziani ed altri ancora.

Interessante è la cripta (1586) dove si conservano le reliquie del Beato Giovanni Bottegoni, uno dei primi discepoli di Silvestro, ed un vigoroso altorilievo in pietra del XIV secolo che lo raffigura.

Degno di nota è anche il coro ligneo del XV secolo, che in origine era collocato nella Cattedrale di S.Venanzio e nel quale si ritiene furono uccisi i Chiavelli, signori di Fabriano; sopra di esso un ciclo di preziosissimi affreschi del De Magistris raffigurano la "Vita di San Silvestro".

Per tanti secoli la chiesa di San Benedetto e l'annesso monastero, soppresso nel 1861, hanno esercitato un ruolo importante nella vita della congregazione silvestrina; il terremoto del 1997 li ha destinati al degrado.

 

 

HOME PAGE